fbpx

Vurria Milano: la pizza healthy, “vera come l’aloe”

Vurria Milano: la pizza healthy, “vera come l’aloe”

Fonte: food-lifestyle.it

Vurria Milano è il brand milanese fondato da Fabrizio Margarita, l’imprenditore originario di Aversa, con un’esperienza ventennale nella ristorazione a Londra, dove è tra l’altro titolare di Bianco43 e Osteria al Mercato. È stato lui a rivoluzionare con il suo progetto l’esperienza della pizza partenopea, ponendo l’accento sull’alimentazione sana e leggera. Lui, a promuovere con il maestro pizzaiolo Vincenzo Lettieri un impasto utilizzando un ingrediente dalle molteplici proprietà benefiche, l’aloe vera, che, unita alle farine di tipo 1 e alla lievitazione di almeno 30 ore, conferisce alla pizza particolare leggerezza e digeribilità, senza alterare il gusto inconfondibile di quello che un piatto simbolo di Napoli.

L’idea di utilizzare l’aloe nasce dall’incontro con il maestro pizzaiolo
Vincenzo Lettieri, l’inventore di questo tipo di impasto”, racconta il fondatore di Vurria Fabrizio Margarita. Il progetto di Vurria nasce dalla volontà di scommettere sull’Italia, cui è ancora fortemente legato. “Il nostro è il Paese più bello del mondo, ma dal punto di vista della ristorazione ci sono moltissimi margini di crescita: per questo sono convinto che investire in questa nuova ed emozionante avventura a Milano sia stata la scelta giusta, soprattutto in questo momento di ripartenza e rinascita”.

La nuova location di Vurria si trova a Milano nella centralissima via Della Moscova, una novità che arriva dopo il successo del primo ristorante inaugurato alla fine del 2019 in via Borsieri, in zona Isola. Ottanta in totale i coperti, di cui 30 nel dehors affacciato sulla prestigiosa via e 50 nella sala interna.
Un contesto moderno per un concept semplice e accattivante, ideale a pranzo e a cena, e che predilige materie prime d’eccellenza, di rigorosa provenienza partenopea, piatti golosi e un twist healthy, per vivere l’autentica esperienza della pizza di Napoli senza rinunciare alla leggerezza.

Protagonista della carta è la pizza, ma non solo: in menù, oltre alle “rosse” e alle “bianche”, ci sono i calzoni, fritti e al forno, e gli irresistibili “panuozzi”, realizzati con l’impasto della pizza e ripieni di gustosissime farciture. Il pizzaiolo Vincenzo Lettieri propone come fuori menù “La pizza del mese”, ideata insieme alla biologa e nutrizionista Giorgia Arosio, con ingredienti di stagione studiati per garantire un’alimentazione sana e bilanciata. La proposta di giugno è la” Fragolosa”: impasto all’aloe condito con fiordilatte, vellutata di asparagi, in uscita mousse di ricotta e fragole, cialda al parmigiano, semi di sesamo neri, olio evo e basilico fresco.
Chi vuole “spizzicare” in attesa del piatto forte ha a disposizione un’ampia scelta di antipasti e “sfizi”: dalle imperdibili frittatine alle polpette di manzo con sugo di pomodoro e grana, dalla classica scarola alla napoletana ai deliziosi fritti – zeppole di alici e crocchè di patate -, fino alla selezione di insalate con ingredienti freschi e stagionali.
Dulcis in fundo, l’iconica “Polacca” di Mungiguerra, tipico dolce di Aversa farcito con crema pasticcera e amarene. E per il beverage, si trovano in carta vini rossi, bianchi e bollicine; birre rigorosamente artigianali di Birrificio Milano e KBirr – Cuoredinapoli, alcuni cocktail classici, i digestivi Nastro D’Oro della Penisola Sorrentina e una selezione di rinfrescanti infusi di tè biologici e matè, red e green.